I nostri cuori all'unisono per cuneo

COMITATO STRACÔNI


Dal 2022 il comitato è stato completamente rinnovano. La nuova squadra capitanata dal presidente Fabrizio Giai, forte dei valori e della tradizione della Stracôni, guarda al futuro con determinazione ed entusiasmo per offrire alla città tanti nuovi anni di Stracôni sempre più coinvolgenti.
“Sono consapevole, ma felice, di raccogliere una pesante eredità da tutte le persone che hanno portato la Stracôni ai giorni nostri e il mio più grande ringraziamento va proprio a loro. Il mio obiettivo è di presentare degli argomenti nuovi che daranno la possibilità a tutti gli iscritti di partecipare e scoprire la fitta rete di opportunità che ci offre Cuneo” Fabrizio Giai

“Il mio ruolo nella Stracôni mi vede in una veste diversa, ovvero quella di Presidente Onorario. Rimarranno in tutti noi “storici” organizzatori, ricordi indelebili e bellissimi, consapevoli di aver raggiunto in tanti anni traguardi significativi, a livello di promozione territoriale, di partecipazione popolare, di agonismo nei 28 anni di Asics Run ma soprattutto di aver distribuito in solidarietà oltre 1.500.000,00 Euro raccolti in 38 edizioni. Come presidente uscente, porgo un sentito grazie a tutti i componenti il comitato organizzatore, ai tanti collaboratori, sponsor, istituzioni, organi di informazione per il lungo cammino percorso insieme.” Sergio Costamagna


PRESIDENTE:

Fabrizio Giai


PRESIDENTE ONORARIO:

Sergio Costamagna


VICE PRESIDENTE:

Gigi Migliore

SERVIZI LOGISTICI:

Mary Peirotti

Giuseppe Pepino

Bruno Loredana

Laura Fantino

Marziano Bonavia

Chiara Migliore

Marco Castellino

Paolo Peano

Franco Armando

Fabio Armando

Roby Ghibaudo

Ivano Oggero

Giovanni Grosso

Fede Tomatis

Fabio Brinati

Marinella Olivero

Vittorio Pittavino

Enzo Gastaldi

Paolo Albanese

Gigi Aimar

Alessandro Sereno

Gian Paolo Lerda

Paolo Riba

Roberto Mina

Sara Riberi

Ernesto Tardivo

LE MASCOTTE STRACÔNI


Dal 2018 ci accompagnano due simpatici amici:
i gemellini MINA e CAM.

“Ciao sono MINA e lui è mio fratello gemello CAM, siamo le mascotte della Stracôni. Io sono appassionata di storia e di arte, Cam è un vero asso dello sport. Amiamo la nostra città, Cuneo, e insieme vogliamo portarti alla scoperta dei luoghi più interessanti per mettere l’accento su aneddoti e curiosità che forse non sai. Cuneo è la dolce culla di storia, tradizioni, natura e buon cibo, oltre che base ideale per praticare sport all’aria aperta, dalla città alle montagne. Ci vediamo ai nastri di partenza della Stracôni per passeggiare insieme lungo le vie della nostra stupenda città.”

LE MASCOTTE STRACÔNI

IL GIORNO DELLA STRACÔNI


La città si anima già dal mattino presto con un numeroso gruppo di persone formato dal Comitato Organizzatore e tanti volontari, per mettere a punto transennamento e chiusura delle strade, affissione striscioni e preparazione della Piazza che potrà accogliere, a partire dalle ore 8, partecipanti e curiosi per una visita negli stand del Villaggio di Proposte.

Alle 9:30 tutti pronti al nastro di partenza.
Stracôni è una “magica festa”, fatta di partecipazione e condivisione. L’allegria e l’energia del popolo della Stracôni si concretizza in contributi alle scuole e alle associazioni sportive locali, grazie alla redistribuzione dell'intero ammontare delle quote di partecipazione.

Per tutto il comitato, i volontari e gli sponsor Stracôni, il riconoscimento più prezioso è la risposta che arriva direttamente dalle adesioni che poi determinano il valore del contributo che riusciamo a donare alle scuole e alle associazioni sportive. Raggiungere questo obiettivo dà a tutti noi la carica giusta per non mollare.

IL GIORNO DELLA STRACÔNI

MAGICA FESTA


Un multicolore e allegro serpentone, vociante e ciarliero, dà vita a quello spettacolo che ogni anno non smette di meravigliare. Con la partenza che dura venti minuti, prima che tutti siano riusciti a defluire da piazza Galimberti in corso Nizza.

Poi pian piano, senza fretta e godendosi ogni passo, ecco formarsi il lungo serpentone umano a guadagnare con ritmi personalizzati tutti i Km del percorso e raggiungere così Piazza Galimberti, cercando di non sforare il tempo massimo previsto di tre ore e trenta minuti.

L’incolonnamento finale, sicuramente ad effetto, consente a tutti i partecipanti il ritiro dei riconoscimenti previsti.

Grazie a tutti i partecipanti, ma anche grazie ai tanti cuneesi che, pur non partecipando alla camminata, ben sopportano e tollerano le varie restrizioni al traffico veicolare.

MAGICA FESTA